Conoscenza UVC

Home>Risorse>Conoscenza UVC

Il biossido di titanio (TiO2) può provocare il cancro?

Tempo: 2020-07-09

Grazie alla sua efficiente attività fotografica, elevata stabilità, basso costo e sicurezza per l'ambiente e l'uomo, il biossido di titanio (TiO2) è stato ampiamente utilizzato come fotocatalizzatore in molte applicazioni ambientali ed energetiche.


Tuttavia, sempre più discussioni sul fatto che possa essere dannoso per l'uomo o addirittura causare il cancro stanno diventando feroci.


Introduzione di TiO2 per fotocatalizzatore


Il biossido di titanio è l'ossido naturale del titanio con la formula chimica TiO2.

Mentre un fotocatalizzatore è un fattore di stratificazione che tiene il biossido di titanio come componente energetico.

Una reazione chimica di riduzione dell'ossidazione ha luogo quando la luce viene esposta alla sostanza fotocatalizzante. L'aria può essere disinfettata e purificata usando questa reazione chimica.

TiO2

Il biossido di titanio (TiO2), come fotocatalizzatore, ha affascinato il riconoscimento significativo per lungo tempo ed è noto per essere uno dei materiali più incoraggianti per l'uso commerciale.

Diverse proprietà come le proprietà ottiche ed elettroniche, la fotoattività efficiente, l'elevata stabilità chimica, il basso costo, la non tossicità (che significa sicurezza per l'ambiente e l'uomo), la riusabilità e l'ecocompatibilità rendono TiO2 un candidato valido per il processo del fotocatalizzatore.

TiO2 è ampiamente utilizzato come fotocatalizzatore in molte applicazioni ambientali ed energetiche.

Ma, la sua immensa energia di bandgap riduce il suo assorbimento della luce solare.

Inoltre, l'attività fotocatalitica di TiO2 è diminuita anche dalla rapida ricombinazione delle coppie fotogenerate elettrone-buco.

Se utilizzato nel servizio di trattamento delle acque, TiO2 ha una cattiva chimica nei confronti delle impurità organiche. Per ridurre l'energia del gap di banda, sono stati implementati numerosi approcci.

Esistono diversi miglioramenti per aumentare le proprietà fotocatalitiche di TiO2, ad esempio il doping dei metalli, il doping non metallico, il co-doping e il tri-doping, il TiO2 nanostrutturato, il TiO2 modificato con nano-carbonio, il TiO2 immobilizzato.


Studi su TiO2 e cancro


TiO2 è etichettato come composto chimicamente inattivo e sicuro ed è stato usato in molte applicazioni per anni.

Con i progressi delle nanotecnologie di TiO2, c'è un aumento delle preoccupazioni per la salute e l'ambiente. Queste preoccupazioni hanno persino inserito TiO2 nella categoria dei componenti tossicologici.

  • in 2006


L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) ha dedotto che non c'erano prove sufficienti per affermare che il TiO2 può causare il cancro nell'uomo. Hanno anche aggiunto che il TiO2 potrebbe essere canceroso per gli animali, ma non per l'uomo. Il biossido di titanio classificato IARC (TiO2) nel gruppo 2B, come sostanza "possibilmente cancerogena per l'uomo" e dovrebbe essere fatale per il sistema respiratorio.


  • in 2017


La valutazione scientifica del governo francese ha rilevato che il biossido di titanio è cancerogeno quando viene inalato. La conclusione per classificare TiO2 come potenziale cancerogeno per inalazione non si basa su nuove prove scientifiche, ma riflette piuttosto un ulteriore approccio precauzionale al noto rischio di respirare troppa polvere. A seguito di questa constatazione, l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) è stata incaricata di fornire una raccomandazione alla Commissione europea in materia.


  • in 2020


L'UE ha classificato il biossido di titanio nella sua forma di polvere come sospetto cancerogeno per inalazione ai sensi del regolamento UE sulla classificazione e l'etichettatura (CLP). Questa classificazione non dipende da alcuna nuova ricerca o sperimentazione sugli impatti potenzialmente letali per l'uomo di TiO2, ma dai dati sull'inalazione di ratto di pochi anni e da un noto rischio di polvere. Non esiste alcuna prova scientifica del cancro nell'uomo TiO2. I funzionari hanno evidenziato nella documentazione di classificazione che il danno dubbio può verificarsi se particelle di polvere simili alla polvere di TiO2 vengono inalate in quantità maggiore per un periodo di tempo più lungo.


3. Cosa significa TiO2 per i consumatori?


Il biossido di titanio, un nome un po 'sconosciuto a molte persone comuni, è in realtà quasi ovunque nella nostra vita quotidiana, sia che si tratti della crema solare comunemente usata dalle donne, della vernice utilizzata sui muri di casa o del colore bianco delle caramelle. Il biossido di titanio è un elemento importante tra questi.

Tuttavia, qualche tempo fa, l'Unione Europea ha improvvisamente identificato il biossido di titanio come cancerogeno di categoria 2B e questo incidente ha scatenato immediatamente un'enorme ondata nel mondo. La protezione solare applicata sul viso ogni giorno è in realtà "cancerogena"?

Per comprendere correttamente questo evento, dobbiamo prima capire cos'è un "cancerogeno di categoria 2B".

Secondo il rischio cancerogeno per l'uomo, la IARC (Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro) sotto l'Organizzazione mondiale della sanità divide le sostanze chimiche che presentano rischi cancerogeni per l'uomo in 4 categorie:

Categoria 1: è cancerogeno per l'uomo, con chiara cancerogenicità.

Categoria 2A: è molto probabile che causi il cancro all'uomo. Esistono prove sufficienti per dimostrare la cancerogenicità per gli animali da laboratorio, ma prove limitate di cancerogenicità per l'uomo.

Categoria 2B: Può provocare il cancro nell'uomo, non ci sono prove sufficienti per dimostrare la cancerogenicità per gli animali da laboratorio e prove insufficienti di cancerogenicità per l'uomo.

Categoria 3: la cancerogenicità per l'uomo non è ancora stata classificata e la possibilità di cancerogenicità per l'uomo è bassa.

Categoria 4: è improbabile che causi il cancro all'uomo.

Tra questi, la cosiddetta categoria 2A comprende "l'assunzione di carne rossa" (maiale, agnello, manzo), "lavoro a turni che comporta l'interruzione del ritmo circadiano" (semplicemente parlando, stare alzati fino a tardi); e la stessa categoria 2B ad eccezione del "biossido di titanio", c'è anche un "caffè" che tutti bevono quotidianamente.

In realtà, non è il biossido di titanio stesso che può effettivamente causare il cancro. Finché gli esseri umani sono esposti ad alta concentrazione (ad esempio, 10 mg / m3) di minuscole particelle insolubili per lungo tempo, queste minuscole particelle possono effettivamente causare malattie correlate dopo essere state inalate nei polmoni per lungo tempo.


Ma anche coloro che sono impegnati nella produzione di biossido di titanio, la concentrazione di biossido di titanio con cui possono entrare in contatto è generalmente solo tra 0.3 mg / m3-6 mg / m3, per non parlare dei normali consumatori?

Inoltre, quando il biossido di titanio viene elaborato, in particolare il biossido di titanio di dimensioni nanometriche, è saldamente incorporato nello spazio molecolare del vettore (come il filtro dell'aria condizionata) e non può essere lavato via. Come può imbattersi nei polmoni umani?

Pertanto, si prega di non interpretare in modo eccessivo l'etichetta cancerogena dell'UE per il biossido di titanio.


· Il TiO2 ha dimostrato di essere sicuro per l'uomo e viene utilizzato in molte industrie come vernici e rivestimenti, materie plastiche, adesivi e gomma, prodotti cosmetici, carta, materiali a contatto con alimenti e ingredienti.


· Vedendo le sue varie applicazioni nella routine della vita quotidiana, TiO2 viene anche aggiunto nei filtri del condizionatore d'aria che sono così comuni nella Terra riscaldata a livello globale e si è dimostrato sicuro per i consumatori.


· Sebbene si sia dimostrato sicuro per l'uomo, inalare un'alta concentrazione di TiO2 per una lunga durata può essere fatale e pericoloso per la salute. Lavorare in una miniera contenente elevate quantità di TiO2 per dieci anni potrebbe essere potenzialmente letale per la salute umana.


· TiO2 può anche irritare il naso e la gola. Se venisse a contatto direttamente con la pelle, potrebbe causare lieve irritazione. Può anche causare un po 'di fastidio se contattato con gli occhi. Lacrime, battito di ciglia e leggero dolore che è temporaneo possono apparire mentre le particelle di TiO2 vengono pulite dall'occhio con le lacrime.


· TiO2 è chimicamente stabile e non infiammabile. Può anche essere usato come estintore.


Articolo correlato: La migliore guida all'acquisto per l'acquisto di lampade UV


Efficiente soluzione LED UVC per Minisplit


Soluzione UVC efficiente per unità HVAC